La passione per le scommesse in Italia

Ludopatia il morbo divertente

In Italia pare che ci sia sempre più la passione per il gioco d’azzardo online, la ludopatia in forme leggere o comunque più conclamate pare si sia impossessata degli italiani che si dedicano più al gioco d’azzardo  che al cinema  al teatro  allo stadio;  nel 2017 le statistiche ci rendono noto che 1,38 miliardi di euro sono stati persi dai nostri connazionali nelle scommesse sportive, lo studio sulle abitudini in merito all’intrattenimento e allo svago nel nostro paese è stato condotto dal Politecnico di Milano nell’aprile di quest’anno;  gli italiani giocano, scommettono e perdono soldi in modo rilevante; a detta degli esperti in modo preoccupante.

Solo scommesse

Gli italiani addirittura non vanno nemmeno più allo stadio pur di rimanere in casa a scommettere, perché ormai le scommesse che vanno per la maggiore sono proprio quelle fatte online al computer o dallo smartphone, le cifre ci mostrano chiaramente che per il gioco d’azzardo è un momento d’oro. Il settore è in continua espansione. Ma parliamo sempre del gioco sui device mobili, il gioco d’azzardo per definizione è quella specie di svago se così possiamo chiamarlo, dove si scommette del denaro o altri beni sul futuro esito di un evento, che generalmente si ricollega allo sport; alle partite di calcio e a gare di vario genere ma non solo;  le scommesse vengono effettuate anche alla roulette, al gioco del poker, alle slot machine, e i giochi più noti effettuati con le carte tra i quali anche il blackjack; quindi scommesse online sportive e gioco d’azzardo classico si mescolano in un rutilante mondo dove regna il sogno segreto di fare finalmente un giorno il “colpaccio” con tanti zeri; la realtà è differente, benché si registrano ottime vincite e anche di frequente. L’importante però secondo il parere degli organi competenti è che i minori sino coinvolti il meno possibile nelle scommesse online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *