Press "Enter" to skip to content

visualizzazioni su youtube, ma anche su altri socialnetwork

Cosa proveresti se, camminando per strada, tutti si girassero a guardarti ammirati? Avere gli occhi della gente puntati su di sé fa sempre piacere e ci gratifica, ci fa sentire ricercati e conosciuti.
Nel 2018 questi sguardi spesso non ce li aspettiamo più passeggiando per strada, ma si traducono in visualizzazioni online ai contenuti che pubblichiamo.
Così anche il potenziale cliente che passeggia davanti la nostra azienda e si sofferma a guardare la nostra vetrina, alimentando le nostre speranze e godendo dei messaggi che cerchiamo di comunicare, si trasforma in un utente dei social, in un profilo Facebook, Instagram o un account YouTube.

Vedere che moltissimi utenti guardano i contenuti che pubblichiamo sui social gratifica il nostro ego ed è indice della nostra popolarità (o della popolarità della nostra azienda).
Tuttavia, capire quanto realmente i contenuti che condivi online vengano visti dagli altri utenti richiede qualche conoscenza dei meccanismi dei social.
Le più famose piattaforme online mettono a disposizione diversi strumenti per comprendere quanto vengono visualizzati i contenuti che pubblichi.
Conoscere i flussi e gli andamenti dei tuoi profili online ti permetterà di capire se stai comunicando in maniera efficace sui social e se stai realmente aumentando la tua popolarità.

Partiamo dal più usato e conosciuto dei social: Facebook.
Facebook ti comunica che hai ricevuto una visualizzazione ogni volta che un utente, scorrendo nella sua bacheca, sulla tua pagina o sul tuo profilo, lascia partire il video per almeno tre secondi.
Attenzione però, il termine “lascia partire il video” è volutamente usato al posto di “guarda il video”!
Si, perché il tuo video infatti partirà in modalità play solo per il fatto di comparire in quel momento sulla schermata visualizzata dall’utente: ciò non significa che l’utente abbia realmente guardato il contenuto da te
pubblicato!
(Ricordi quando la prof di filosofia ti diceva che “vedere” non è “guardare”?)
Per avere un quadro della situazione più veritiero e capire quanti utenti Facebook abbiano realmente visualizzato il tuo video, ti basterà andare alla voce “Insight” della pagina Facebook o del profilo con cui hai
condiviso il video in questione. Qui, infatti, potrai scoprire quanti utenti hanno visualizzato il tuo video per più di dieci secondi, e quanti hanno visto il video fino alla fine.

Ma probabilmente i dubbi più forti sulle visualizzazioni ti attanagliano quando pensi ai video che hai caricato sul tuo canale YouTube.
Sappi allora che YouTube ti permette di conoscere l’andamento delle visualizzazioni dei tuoi video: ti basta andare nella voce “Analytics” della pagina YouTube.
Capire quante volte è stato visualizzato un tuo video sarà il metro della tua popolarità online.
I video YouTube che crei saranno tanto più visti quanto meglio saranno posizionati, e più avrai visualizzazioni al tuo video, migliore sarà il posizionamento.
Con molte visualizzazioni, i tuoi contenuti arriveranno a molti più utenti… e potrai anche guadagnare dalla pubblicità YouTube!
Mediamente, un canale YouTube guadagna 0,5 USD per mille visualizzazioni, ma i guadagni variano molto dalla popolarità e dal posizionamento dei tuoi contenuti e del tuo canale.
Online troverai diverse aziende che ti permettono di acquistare visualizzazioni, di acquisire maggiore iscritti al tuo canale e “Mi Piace”: accertati che le visualizzazioni siano reali, effettuate da veri utenti YouTube.
Sappi che tutto ciò va contro il regolamento di YouTube, che potrebbe riconoscere l’attività non genuina e procedere con azioni disciplinari.
Infatti, dal 30 Gennaio Google ha modificato il monitoraggio delle visualizzazioni, applicando una metodica più attenta e restrittiva proprio per evitare che i video vengano visualizzati da programmi informatici e non
da reali utenti.

Instagram, invece, mette a disposizione delle aziende e dei web influencer lo strumento “Insight”.
Grazie a Insight, collegando l’account Instagram a una pagina Facebook, avrei accesso a statistiche dettagliate riguardo l’andamento e il successo sia delle tue storie che dei post che hai pubblicato.

Riassumendo, spesso i numeri ingannano: accertati, attraverso gli strumenti che le varie piattaforme ti offrono, che le visualizzazioni che vedi riportate siano concrete e segno di un feedback positivo da parte degli utenti ai contenuti che pubblichi online.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *