Press "Enter" to skip to content

Monete virtuali e Bitcoin 2019: su quali criptovalute investire?

Il settore delle Monete virtuali è sempre uno di quelli che desta i maggiori interessi tra gli investitori. L’idea iniziale è stata quella di poter ottenere dei facili guadagni, senza dover pagare elevati costi in termini di commissioni. Per questa ragione le principali criptovalute tra cui il Bitcoin sono diventate molto popolari non solo tra gli investitori, ma anche tra la gente comune.
L’andamento delle Monete virtuali è stato sempre caratterizzato da una intensa volatilità nelle quotazioni, che ha portato alla crescita e successivamente crolli del proprio valore. Da questo punto di vista, il Bitcoin è stata una delle maggiori protagoniste. Scopriamo insieme quali sono le previsioni per il 2019 e quali sono le criptovalute sulle quali poter investire.

L’andamento del Bitcoin negli ultimi anni

L’andamento del valore del Bitcoin: si è rivelato come una delle monete virtuali più altalenanti nel suo settore. La Moneta virtuale nel corso dello scorso anno è riuscita a toccare addirittura dei valori che hanno sfiorato ed addirittura superato i 20.000 dollari. Tutto ciò ha generato entusiasmo ed anche dei notevoli guadagni per gli investitori.

Il rialzo del prezzo pareva non fermarsi ma non è stato così. Un fattore che ha contribuito al ribasso del prezzo è stato sicuramente l’introduzione dei contratti future con la quotazione nella Borsa di New York. L’introduzione di tali contratti e la presenza nei mercati regolamentati ha fatto sì che il suo prezzo si sia stabilizzato notevolmente.

Attualmente il prezzo del Bitcoin si aggira intorno ai 6.000 dollari di valore. Dopo il picco che si è avuto alla fine del 2017 prima dell’introduzione dei contratti future scambiati in borsa il prezzo si è quindi notevolmente ridotto ma non è crollato. Il mercato pare non essere stato invaso da investitori che hanno puntato su posizioni di vendita e ribassiste, mentre i trader professionisti hanno optato per un approccio di tipo prudente.

Le società di brokeraggio hanno così fatto in modo che i trader conservassero i propri margini straordinari, bloccando in alcuni casi l’accesso nel mercato di nuovi. Come molti analisti hanno più volte sottolineato, in generale gli investitori in Bitcoin non sono ribassisti e quindi anche il loro comportamento sul mercato dei future potrebbe nuovamente cambiare di nuovo.

Le previsioni per il 2019 sul Bitcoin

Nel corso del prossimo anno come evidenziano molti analisti, le cose potrebbero cambiare repentinamente. Per far volare nuovamente i prezzi del Bitcoin basterebbe che gli investitori milionari del mondo spostassero i loro portafogli dirigendoli in investimenti nella criptovaluta. Questo spostamento, che molti non escludono, basterebbe a far raggiungere ed addirittura superare la soglia dei 10.000 dollari per la sua quotazione.

L’ingresso di nuovi capitali derivanti dalla finanza più tradizionale non farebbe altro che accrescere il valore della moneta nel medio lungo termine. Per queste ragioni la maggior parte degli analisti si mostra fiducioso su un possibile rialzo della più famosa tra le criptovalute. Gli analisti più ottimisti in tal senso si spingono addirittura a prevedere dei valori che nel corso del 2019 possano toccare anche i 15.000 dollari per Bitcoin. In generale l’andamento della moneta dovrebbe essere, come è sempre stato, soggetta ad aumenti e perdite ma l’analisi di medio lungo periodo pare davvero essere ottimista circa una crescita del suo valore. Attualmente le migliori previsioni indicano un possibile superamento della soglia dei 15.000 dollari per la fine del prossimo anno.

Chiaramente tali previsioni sono soggetti a cambiamenti, ma l’analisi di fondo pare essere totalmente positiva anche per i prossimi anni. Quello che pare difficile è il raggiungimento del suo valore massimo, ma con tali valori realizzabili si potrebbero ottenere dei notevoli guadagni ed una elevata capitalizzazione.

Quali sono le criptovalute su cui investire

Qualsiasi portafoglio di criptovaluta non può prescindere da avere al proprio interno i Bitcoin ed anche la moneta Etherum. Tali Monete virtuali sono quelle che hanno la maggiore capitalizzazione nel mercato e quindi sono imprescindibili da detenere in qualsiasi portafoglio virtuale. Insieme a tali criptovalute più famose ve ne sono delle altre che andrebbero certamente detenute e conservate nel portafoglio virtuale del 2019. Vediamo quali sono le altre monete ad alto potenziale da detenere per il prossimo anno (per approfondire: Markets.com).

Una Moneta virtuale da avere è certamente la Binance Coin. Questa criptovaluta sta diventando sempre di più come l’Amazon delle monete virtuali. Il Binance è scambiato da un exchange cinese ed il suo valore è destinato a crescere sempre di più non appena crescerà il numero dei clienti. Per aumentare tale numero il sito di scambio ha ideato degli sconti per gli utilizzatori della piattaforma. La minore diminuzione del prezzo di questa valuta nel corso del 2018, che si è scesa solo del 50% del suo valore, testimonia la forza potenziale rispetto alle altre Monete virtuali che hanno subito dei decrementi anche del 90% del proprio valore. La richiesta di questa criptovaluta è sempre alta e quindi nel momento in cui il mercato crescerà ancora essa otterrà un sempre maggior numero di utilizzatori.

Un altro fattore che fa propendere per l’utilizzo di questa valuta è dato dal fatto che presto sarà aperto un nuovo sito di scambio grazie alla partnership fra dei colossi cinesi e del Liechtenstein. Tale accordo garantirà anche l’accesso alla sua contrattazione in monete quali0 l’euro, che aumenterà ancora di più il suo sviluppo ed il suo potenziale di crescita. L’unico fattore di rischio è dato come per quasi tutte le Valute virtuali dall’attacco di hacker o pirati informatici alla sua piattaforma. La sua centralizzazione potrebbe sicuramente attirare molti malintenzionati. Il valore attuale si aggira sugli 8.56 euro e potrebbe essere in forte crescita.

Un’altra moneta sulla quale investire è rappresentata da IOTA. Essa è una criptovaluta nata dall’iterazione tra i più grandi produttori di dispositivi di tipo Smart e le aziende produttrici beni per la mobilità, come ad esempio le automobili. La casa automobilistica Volkswagen ha annunciato che utilizzerà una delle tecnologie che sottostanno alla piattaforma di scambio della moneta IOTA per fare gli aggiornamenti software sulle proprie vetture. Questa tecnologia chiamata Tangle consente un rapido ed agevole scambio di dati e denaro rispetto alle tradizionali tecnologie di tipo blokchain utilizzate da tutte le piattaforme di scambio delle criptovalute. Lo sfruttamento di questa tecnologia e l’accordo con nuovi partner fatta dalla fondazione IOTA che si occupa della gestione e scambio della moneta, renderà sempre maggiore il numero degli utenti potenziali della piattaforma di scambio della moneta.

Un ultimo accordo è stato fatto con Taipei per trasformare la capitale di Taiwan in una vera e propria città totalmente interconnessa in cui si potrà avere una carta di identità virtuale, grazie ala tecnologia Tangle, con la quale gestire dati e servizi per tutti i cittadini. Con tali accordi IOTA avrà un potenziale di clienti che utilizzeranno la sua rete davvero enorme, con una possibilità di crescita della valuta virtuale davvero enorme. La tecnologia Tangle sulla quale è fondata la piattaforma pare avere dei notevoli vantaggi di tipo informatico, tanto da essere ritenuta come una delle tecnologie del futuro. Il valore dello IOT, moneta della piattaforma IOTA, è pari a 0.4931 euro ma visti il potenziale essa sarà destinata certamente a salire di valore nel corso del prossimo anno.

Un’altra valuta da considerare è la OMG disponibile sulla piattaforma virtuale OmiseGo. Tale piattaforma nata come strumento per il pagamento ha avuto luce nel Sud-Est dell’Asia con lo scopo di favorire gli scambi tra commercianti e clienti, aiutando allo stesso tempo tutte le persone che non posseggono un tradizionale conto corrente. L’adozione di uno specifico protocollo, come quello Plasma, consentirà di poter gestire migliaia di transazioni incrementando gli utilizzatori della piattaforma. Il vantaggio di OmiseGo consiste nell’avere un potenziale di fruitori pari a circa un Terzo della popolazione della intera terra. Uno svantaggio invece è dato dalla presenza e concorrenza della piattaforma Paypal, che ormai rappresenta un metodo di pagamento accettato da moltissime piattaforme di tipo online. Il valore di un OMG oggi è pari a 2.90 euro ma anche esso ha potenziali di crescita enormi.

Un’ultima Moneta virtuale da avere in portafoglio con elevate prospettive di guadagni futuri è il Ripple. Questa valuta virtuale nata nel 2012 per fare dei pagamenti in tempo reale, è una criptovaluta molto apprezzata dalle società di investimento e dalle banche. Tale valuta come le altre cripto monete è soggetta a repentini sbalzi del proprio valore, dato dalla variazione estremamente volatile del prezzo.
In definitiva queste sono solo alcune delle più importanti e potenzialmente remunerative Monete virtuali.

E’ bene quando si deicide di investire nelle monete virtuali di essere consapevoli che il rischio è dietro l’angolo e si possono incorrere in forti perdite di valore. Per difendersi da tutto ciò il consiglio principale è quello di creare un portafoglio il più possibile diversificato e bilanciato, includendo valute ad alto potenziale insieme a quelle più stabili. Un altro tipo di consiglio riguarda quello di affidarsi a piattaforme sicure per lo scambio ed a broker certificati.

Per alcune Monete virtuali esiste l’opportunità di affidarsi a dei contratti finanziari che scommettono sul rialzo o la discesa del prezzo, quali future od i CFD. Grazie a questi strumenti si può investire al rialzo oppure scommettendo sul ribasso del prezzo della moneta. Il corretto mix di tali strumenti, così come le varie valute da detenere in portafoglio, determineranno la riuscita globale dell’investimento. Senza il rischio non esiste alcun tipo di investimento e non ci si deve mai affidare all’idea di ottenere dei facili guadagni senza mettere in conto la possibilità di perdere anche tutto il capitale investito.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *