Press "Enter" to skip to content

Il podio dei migliori giocatori siciliani

In attesa di tempi migliori per l’intera regione, della massima serie disponibile su NetBet, e di una riscossa per il calcio regionale ci tuffiamo in un mare di nostalgia senza tempo, stilando questa classifica che presenta, non insindacabilmente, i migliori giocatori siciliani della storia del calcio. L’importanza del calcio in Sicilia e in tutto il sud Italia è rilevante, basta poco per andare nelle piazze e giocare al gioco più bello del mondo e purtroppo molto spesso la gente di questi luoghi non ha potuto competere con le squadre “dei presidenti”, degli industriali, di un nord che ha dato al calcio altro valore. Speriamo in tempi migliori, e in attesa, andiamo a proporre i giocatori di rilievo che hanno portato l’orgoglio siculo nel calcio conosciuto e importante.

Anastasi

Classe, ’48, dopo l’esordio nella Massiminiana passò prima al Varese e poi alla Juventus sino alla nazionale, dove si qualificò vicecampione del mondo nel 1970 e campione d’Europa nel 1968. Alla Juventus Anastasi siglò 78 reti e fece la fortuna del club nel decennio 60 – 70.

Schillaci

Il “Notti magiche inseguendo un goal sotto il cielo di un’estate” fa pensare subito a lui nelle notti dell’estate del mondiali Italia ’90. Totò Schillaci iniziò a Messina in B per passare alla Juve nel 1989. 15 goal subito in bianconero nella prima stagione e poi il grande mondiale. Qui inizia la storia dello Schillaci che conosciamo ancora oggi: partito dalla panchina conquista il posto da titolare con delle prestazioni incredibili, in cui va sempre a segno, per ben 6 volte e aggiudicandosi la testa della classifica di capocannoniere di quella competizione mondiale. Subito dopo il declino sino all’asperienza in Giappone, allo Jubilo Iwata, squadra che ricorderete in diverse consolle di gioco degli anni 90.

Mascara

La fantasia è sicuramente il tratto distintivo di Mascara. Classe 1979 l’attaccante siculo ha gitrato molto senza grande successo prima di trovare la dimensione ideale proprio in Sicilia, a Catania, dove ha militato dal 2005 al 2011. Protagonista della promozione della squadra etnea e protagonista indiscusso anche della permanenza in A. Anche convocato in nazionale una sola volta, porta con se ancora il record di miglior realizzatore per la squadra catanese dove ha anche allenato le giovanili nel 2016 2017.

Le promesse

Quanti calciatori militano attualmente nel calcio professionistico? Attualmente, giocano in prime squadre solo sette calciatori siciliani: il trapanese Loria (portiere, 1999) della Juventus primavera ed i palermitani Nicolò Francofonte (centrocampista, 2001) e Antony Angileri (difensore, 2001) della Juventus Under 17; il nissenoChiparo (centrocampista, 2001) del Crotone U17; l’ennese Failla (portiere, 2003) della Lazio U15; il nisseno Di Gesù (centrocampista, 2002) del Milan U16; il palermitano Longo (attaccante, 2000) della Fiorentina e il catanese Strano (trequartista, 2002) del Genoa. In B e C, invece, la truppa dei siciliani è abbastanza nutrita con il nisseno Camilleri (centrocampista, classe 2000) che milita nel Pescara Primavera; il trapanese Alastra (portiere, 1997) del Prato; il nisseno La Placa (difensore, 2001) del Siracusa U17; l’agrigentino Lo Curto (difensore, 2002) e il siracusano Carrà (attaccante, 2002) del Cesena U16; il messinese Santoro (centrocampista, 1999) del Palermo Primavera; il nisseno Raul Torregrossa (attaccante, 2000) del Perugia Primavera; l’agrigentino Giordano (difensore, 2001) del Perugia U16; il nisseno Chiparo (centrocampista, 2001) del Crotone U17 e il nisseno D’Anca (centrocampista, 2000) del Trapani U17. Contiamo su di voi per ridare splendore alla Sicilia!

 

 

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *