Press "Enter" to skip to content

Palermo battuto 2-1 a Brescia

“Sono io il responsabile della sconfitta, non sono soddisfatto ma anche i giocatori non lo sono. Siamo cascati però in piedi”. Il tecnico del Palermo, Bruno Tedino, si assume tutte le responsabilità sulla sconfitta di Brescia avvenuta sorprendentemente dopo la vittoria per 4 a 1 sul Perugia nella precedente gara di B tutta disponibile al sito rallylinkitalia.bet .Palermo in gara solo nel finale e il risultato al Rigamonti decreta la prima sconfitta. 1 a 2 il risultato finale per gli uomini ora allenati dall’ex Corini grazie alla doppietta messa a segno da Donnarumma nel primo tempo. Inaspettato il colpo per il Palermo senza avere più la concentrazione adatta per reagire alla doppietta dei bresciani.

Il match

La coppia d’attacco è Traikovski Nestorovski, mentre per il Brescia Corini si affida completamente a Donnarumma. Il Palermo inizia molto bene la gara, sfiorando il goal con un’azione di Salvi che me raccoglie un cross di Mazzotta ma nulla da fare, pallone salvato sulla linea da Alfonso. Poi tocca al Brescia che sfiora prima il goal al 25esimo  e insistendo con Torregorssa ma para Brignoli sulla destra. Dopo soli due minuti si verifica il vantaggio dei bresciani con un cross per Donnarumma che l’attaccante mette a segno dopo aver colpito di testa quasi indisturbato, pallone solo sfiorato da Brignoli che non pu altro per l’1 a 0 a favore delle rondinelle. Subito il raddoppio sempre di Donnarumma al 29esimo dopo l’errore fatale di Bellusci e facilmente va a segno per la sua seconda gioia personale. Nel secondo tempo con gli ineesti di Tedino Puscas e Alesami il Palermo prova a cambiare il match con forze fresche, così al 53esimo minuto Nestorovski sfiora il goal con la palla poco alta. Il Brescia nelle ripartenze è micidiali e più volte sfiora il 3 a 0 con giocate sulle corsie esterne che decretano una nuova occsione al 62esimo con il solito Donnarumma che si vede però neutralizzare la chance dal portiere rosanero Brignoli. Al  Il Palermo la riapre nel finale con il goal di testa sotto porta di Moreo che batte Alfonso in uscita, 2-1. Non succede più nulla, vince il Brescia.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *