Come traslocare i vestiti da vero professionista

Se non è la prima volta che ti ritrovi a organizzare un piccolo trasloco a Roma, saprai bene che gran parte del lavoro (e della fatica!) quando ci si sposta da una casa all’altra ha a che vedere con la necessità di spostare vestiti, accessori e tutto quello che c’è nel guardaroba. Potrebbe sembrare facile ma non lo è affatto, soprattutto se non si è “del settore”: una piccola guida pratica, con consigli a prova di veri professionisti, potrebbe facilitarti allora in questo (arduo!) compito.

  1. Usare valigie e trolley

La prima idea che potrebbe venirti in mente è di sistemare i vestiti che devi spostare da una casa all’altra all’interno degli scatoloni, come hai fatto per tutti gli altri oggetti della casa. Probabilmente avrai visto fare così nei film o da altri amici che hanno già traslocato prima di te, ma non è affatto l’idea migliore perché potresti rischiare di stropicciare e sporcare i tuoi vestiti, ritrovandoti a doverli lavare e stirare di nuovo quando arriverai a destinazione. Prova a sfruttare un “trucchetto” molto semplice come questo: prendi i tuoi indumenti puliti dal cassetto e mettili in una valigia, un trolley, un borsone o uno zaino, proprio come se stessi partendo per un viaggio. Una volta arrivato a casa nuova, ti basterà aprire la valigia e riporli nel cassetto senza doverti preoccupare di metterli in lavatrice o portarli in lavanderia. Così facendo, tra l’altro, non dovrai trasportare – vuote e inutilmente – anche le tue valigie da una casa all’altra durante il tuo piccolo trasloco a Roma.

  1. Coprire con sacchi in plastica

Che fare, invece, con vestiti e indumenti appesi nel guardaroba? Se li hai sistemati così si tratta, con ogni probabilità, di abiti eleganti, di un certo valore e che non vuoi rovinare: anche durante il trasloco dovresti preoccuparti, così, innanzitutto che non si sporchino e non subiscano danni. Se hai conservati dei portaabiti è il momento di tirarli fuori e utilizzarli. Tieni conto, però, che puoi sfruttare anche dei semplici sacchi dell’immondizia (puliti, ovviamente!) per rivestire i tuoi abiti sulla stampella: l’unica cosa che avrai bisogno di fare è un foro sul fondo del sacco in cui poter inserire la gruccia e ricoprire gli abiti proprio come fanno in lavanderia a secco.

  1. Come trasportare scarpe

Evita anche di ricorrere agli scatoloni per trasportare scarpe e borse, sia perché potresti averne bisogno per trasportare altri oggetti per cui non hai alternative (anche se, se sei a corto di scatoloni, una visita al supermercato vicino casa dovrebbe bastare a risolvere il problema!), sia perché anche accessori come questi rischiano di rovinarsi se non trasportati correttamente. Nel caso delle scarpe, per esempio, se hai conservato le originali, potresti sistemare le scatole una sopra all’altra e usare dello scotch carta per unirle: otterrai così una pila, comunque non molto pesante, che puoi trasportare facilmente e in una sola volta. Fai solo attenzione a conservare a parte scarpe delicate o di valore e che potrebbero rovinarsi durante il trasporto: in questo caso meglio usare dei portascarpe da viaggio e metterle in valigia insieme ai tuoi vestiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *